lunedì 30 ottobre 2017

Mio e non mio.....così per rompere il silenzio!!!

La settimana scorsa....,ma  ora non è più la settimana scorsa perché erano  allora gli inizi di settembre,  mia figlia per lavoro era a Newcastle( Inghilterra ) in un paesino sperduto nella bellissima campagna inglese, e mi inviava foto, video, messaggi e watsapp.  In uno di questi mi diceva: " sai mamma,  c'è davvero una bella luce da queste parti; pensavo di fare un bel giro in primavera con te a cercare lana  con il barbour". Inutile dire ma questo messaggio mi rimarrà come un sogno, e come tutti i sogni a volte si avverano e a volte no ... una speranza ..., comunque  il più bel ricordo di questa interminabile estate bla bla  stressatissima per il  caldo e per il lavoro
Mi piacciono questo tipo di comunicazione è possibile condividere contemporaneamente momenti  e pensieri che si stanno vivendo 




Intanto mio figlio dal Giappone inviava anche lui foto video e messaggi...E' stato così come aver viaggiato un po' con loro.
in un messaggio mi diceva "tieni presente mamma, che in Giappone è vietato fumare per strada...quindi nessuno butta cicche per terra...non c'è un pezzo di carta  o una busta o una lattina manco a cercarle con il lanternino...e non abbiamo mai avuto la sensazione che qualcuno potesse provarci a dare fastidio tipo borseggiatori o cose del genere. Sono tantissimi quando escono dalla metro fanno impressione per quanti sono ...ma si mettono tutti ordinati in fila per prendere le scale mobili o per entrare ed uscire dal treno e non c'è quel senso di calca che puoi avere a Roma perché evitano qualsiasi contatto tra loro...se solo si sfiorano si chiedono scusa inchinandosi   e nessuno sputa per terra.  Noi siamo a Kyoto abbiamo preso un albergo appena fuori dalla stazione...il confronto con (Termini ) è imbarazzante, non ci sono ubriachi...insomma un altro pianeta...."
.... io ripetevo...e ripetevo   che mondo bello...che mondo bello .... perché tanto amo questo mondo pulito ....e mi batterei contro qualsiasi forma di inciviltà....che porta al degrado e all'inquinamento ...almeno per quello che potrebbe essere evitato.
 mia figlia replicava " non è tutto oro quello che luccica: il Giappone è lo stato con il più alto tasso di suicidi tra i giovani,  proprio perché così asettico, perfetto... e con una  pressione sociale fortissima"
continuava mio figlio....asettico non direi, basta farsi un giro per il quartiere dei manga....!!!E' vero che lavorano tantissimo,e che alle 11 di sera vedi ancora gruppi di impiegati che girano  per strada con la cartella in mano e la mattina alle 8,30  sulla metro(17 linee) magari c'è gente che già è in viaggio  da un'ora e mezza come in Italia del resto...In metro non parlano, per strada non schiamazzano, nel traffico non suonano il clacson...ecco il silenzio assoluto della città è una cosa che mi ha colpito...saranno pure tanti soldatini ma questo, come dicevo giorni fa, ha fatto e fa del Giappone una vera potenza mondiale...In Giappone è vietato dare la mancia...la gente lavora e lavora bene senza fregare la comunità  perché sono abituati così...hanno il rispetto delle gerarchie se il capo ordina di fare una cosa la fanno anche perché se il capo sbaglia poi paga...sono caparbi e tenaci...se non li avessero bombardati con l'atomica non si sarebbero mai arresi perché il capo ordinava di combattere e loro lo facevano...Boh..., noi latini saremo più estrosi ma in Italia si sta andando alla deriva.... 

  Rimessaggiava mia figlia : a  me pare che  giocano tutti da soli ai video giochi ....Comunque i giapponesi vogliono le medicine perfette  tanto che quando le ispezioniamo, la prima scelta la mandiamo a loro , le altre  a tutto il resto  del mondo!!!
 Non ho mai mangiato  in un ristorante giapponese  e neanche il sushi  ...però mi è venuta una certa curiosità,  dopo aver visto  queste foto che seguono.... così presentate ad opera d'arte!!!
Una infinità di foto con nome del luogo, descritte e  commentate...come l'incrocio di Shibuia ...famoso per essere l'incrocio con il maggior traffico di pedoni  del mondo

 Nara famosa  oltre che per essere stata la prima capitale Giapponese, per i cervi sacri che girano liberi per la città....
e anche il mare....
Commentava ancora:certo che questi sono veramente una grande potenza....Toyota, Nissan, Honda, Kawasaki, Canon,Nikon,Sony, Panasonic,, Seiko, ecc..ecc tutte aziende giapponesi, rimaste nel tempo giapponesi!E poi anche se geograficamente così lontani hanno influenzato la nostra cultura...Mila e Shiro, Holly e Benji, Hello Spank, Kiss me Licia, Mazinga, Goldrake,, Jeeg robot d'acciaio..ecc ecc è tutto giapponese!!!E' impressionante ....dimenticavo ...Heidi, Candy Candy, Lady Osca, Hello Kitti...tutto fatto da loro
Io continuo a ricamare lenzuolini bianchi di lino  per i sogni di bimbe e bimbi . Questo con castello  e Cenerentola  è di Martina figlia di amici di amici ...Tanti Auguri Martina!!!
Quando mi chiedono di ricamare un lenzuolino mi ci dedico sempre con gran piacere !!! Una volta, tanto tempo fa, forse ero ancora ragazza,  ho visto un film western dove c'era una signora che ricamava, preparava  corredi e corredini  per tutto il villaggio: mi è rimasta quell'immagine e....modestamente io mi sento un po' come lei...  che tra l'altro era  anche una  bella attrice...!!!
Questi fiori delle mie piante grasse, quasi le uniche rimaste della "vecchia collezione", e già per un periodo di tempo nei miei vasi crescevano solo questo tipo di piante ,poi le ho tolte ....ma ora  già sto provvedendo ad una nuova. Sono bellissimi..... ma come tutte le cose belle durano pochissimo....
Mai come in questo periodo l'orto appare  ordinato e  il verde tenero di rape, misticanza, finocchi, cavoli....è in contrasto con le maggesi dei terreni intorno  che aspettano per la semina  di erbai e grano 
Raccolgo le noci che lentamente cadono insieme alle foglie e mi  ripeto  che questa pianta è la ricchezza della casa per quanto mi piace e mi godo l'autunno...  i suoi colori e sapori  ...Ho fatto tutti i tipi di confetture possibile, a me piace chiamarle marmellate, anche con i cachi .... questa è  stata la prima volta che l' ho fatta.... e penso anche di non ripetermi...!!!
Fortuna che mia figlia mi ha regalato l'estrattore così ... parecchio trasformo in  in succo!!!
 Si è riformato il gruppo lettura che per qualche anno si era sciolto   e abbiamo letto queste due libri    che mi hanno preso molto e...la storia di Sofia e dell'Arminuta lasciano molto riflettere ....
Per finire con i fiori 
le rose che per le temperature freddine della notte rimangono a lungo ....come belle addormentate!!!

7 commenti:

  1. Ma che bel viaggio che ti hanno fatto fare i tuoi figli (e tu l'hai fatto fare a noi - grazie)!!! I tuoi lenzuolini sono sempre deliziosi, secondo me piacerebbero molto anche ai giapponesi :-) Quel libro, L'arminuta, mi sembra molto interessante. Lo voglio proporre al mio gruppo di lettura. Noi in questo mese leggiamo il romanzo di una scrittrice albanese ("L'amore e gli stracci del tempo" di Anilda Ibrahimi). Sono solo a pagina 40, ma già mi piace molto. Buona giornata, ciao

    RispondiElimina
  2. Era ora !!
    Bentornata !
    E con un post strepitoso direi! Io per il Giappone ho proprio una fissa, tanto che mi ero messa anche a studiare la loro lingua qualche anno fa, ma da autodidatti è davvero difficile, quindi mi resta davvero poco di quello che ho imparato. Però l'amore per questa loro cultura così rispettosa e profonda non credo mi passerà mai.
    Bellissime foto quelle che ha fatto tuo figlio e molto interessanti anche le riflessioni. Splendida anche la Cuba di tua figlia, con tutto quel verde e quel mare incredibile.
    Davvero dei bei viaggi...e noi ?
    A casa a ricamare lenzuolini ( nel mio caso a far la maglia )...?ste radicine che mi tengon così stretta alla mia casa e ai miei gatti finiranno col fregarmi!
    Ma io dico sempre che quando i ragazzi saranno abbastanza grandi per cavarsela da soli ( e badarmi gli animali ) per me e il Capo inizierà la stagione del turismo...mancan giusto un paio di anni ;)


    Stupendi i tuoi ricami e il tuo giardino, come sempre del resto.

    Che bello che sei tornata !

    Un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
  3. Sono contenta di leggere un tuo post, mi sei mancata :-)!! Non posso non commentare quello che tuo figlio ha scritto del Giappone. Non sono mai stata lì però appena ho letto della pulizia e di come si mettono in fila per prendere le scale mobili e di come si chiedono scusa...mi sono venuti i brividi. Mi sono detta "sì, sì quella perfezione non dice la verità" ho continuato a leggere il post e visto il commento di tua figlia "non è tutto oro quel che luccica". La penso come lei, ti spiego, vivo in Svezia come ben sai, un Paese che cerca la perfezione in tutto e, come più volte ho scritto nel mio blog, che ha costruito una facciata quasi perfetta con un'infinità di problemi nascosti dietro. Chi non vive qui ha difficoltà a comprendere. I primi tempi quando stavo imparando lo svedese approfittavo per scambiare due parole alla fermata dell'autobus, il mio bello mi disse subito, "non farlo, qui non si fa come in Italia", poi una volta salita sull'autobus mi ha spiegato che qui ci si siede affianco ad un altro passeggero solo se non c'è nessun'altra possibilità, se ci sono posti liberi lontano dagli altri passeggeri devi scegliere quelli. Qui non si disturbano gli altri, non si parla mai di qualcosa di personale, non si danno giudizi, non si dice quello che veramente si pensa, non si chiede aiuto. Ci sono una marea di regole non scritte che rendono la vita sociale, almeno per una come me, una sofferenza, per questo evito le pause caffè al lavoro. Per questo preferisco il bosco alle persone :-) ma sono consapevole che anche il bosco qui (anche se bellissimo) non è niente di naturale, ma almeno non devo parlargli :-). Leggo in blog di viaggi di persone che sono state in Svezia e sono rimaste incantate dalla natura selvaggia, ecco qui non c'è niente di selvaggio, il bosco qui è gestito, tutte le foreste sono gestite dal nord al sud!! Quei bei boschi di abete rosso con gli alberi messi in fila, credete che siano naturali??
    Lo stato cerca di avere il controllo su tutto e alcune volte è di grande aiuto, ti avverte quando la patente ti sta scadendo, per la carta di identità fa lo stesso, la dichiarazione dei redditi ti arriva già compilata. Ragazzi che fatica vivere qua!
    Viva la spontaneità, viva gli errori, viva il chiedere aiuto che se mi manca un uovo per fare la torta vorrei poterlo prendere in prestito dal vicino e magari farci anche una chiaccherata con questo vicino...no, il Giappone proprio non mi attira...penso lo abbiamo capito tutti la perfezione non esiste e se esiste è a discapito di molto altro che vale molto di più!
    I tuo ricami sì che ci fanno sognare un mondo da favola :-).

    RispondiElimina
  4. Evviva!Bentornata e grazie per aver condiviso con noi questi bei posti dove i tuoi figli hanno avuto la fortuna di andare. i tuoi ricami sono sempre stupendi.
    un abbraccio e non stare via troppo eh??!!!

    RispondiElimina
  5. Lindo passeio, belas imagens. Feliz semana. cumprimentos.

    RispondiElimina
  6. Sempre belli i tuoi post,io la penso come Oriana la perfezione non esiste e se la vediamo attorno a noi è certamente artificiale e fasulla.Bellissimi i tuoi ricami .Si sei proprio tu la signora del film... Valentina

    RispondiElimina
  7. Che belle le immagini dei viaggi dei tuoi figli, e sempre molto belli i tuoi lenzuolini!!
    Un abbraccio
    MGrazia

    RispondiElimina