venerdì 6 gennaio 2017

Va così....Buona Epifania !!!

E' passato un altro anno e quello nuovo è appena iniziato !!! Volendo raccogliere e raccontare qualcosa di questi giorni di festa, posso dire  che  il giorno di Natale, giorno in cui tutta la famiglia si è riunita da mia cognata come ormai succede da più di qualche anno,  è stato un bellissimo giorno..Gran piatti della nostra tradizione  per il pranzo e prelibatezze per  i dolci preparati da mia nipote...sempre comunque troppo da mangiare!!! Anche  la notte di San Silvestro passata  in casa di amici non è stata da meno!!! Tutti gli altri giorni sono stati una interminabile noia, una interminabile solitudine ...perché  la famiglia e gli amici sono la cosa più importante della vita!!!
Il capodanno mio figlio  è andato a festeggiarlo  a Bruges (Belgio ), la città medievale meglio conservata d'Europa, così mi disse.  Mia figlia era a Parma perché  lavorava, per cui ha approfittato di festeggiarlo a Mantova, dove c'era il concerto di Daniele Silvestri ...e i fuochi, spettacolari, sulle rive dell' Oglio, affluente del Po...(intanto ripasso un po' di geografia! ) Io potevo solo ammirare i whatsapp.. e i video bellissimi  che mi inviavano.La sua valigia intanto era già pronta per partire per Dubai...dove oggi  trascorreva  il primo giorno di mare. Mentre negli anni passati mi facevano piacere questi loro viaggi, anche in questi giorni di festa,  in questi ultimi tempi mi lasciano perplessa e amareggiata perché sono lontani... Perché questi giorni di festa sono belli di stare in famiglia.... 
Mia figlia mi continua a dire che devo trovare il piacere nelle piccole cose ....e allora osservo queste bestiole che sonnecchiano sullo zerbino di casa, cuccioli della mia cagnolina adottata dal canile. Non ho fatto in tempo a sterilizzarla e...ne ha partoriti nove ...tutto secondo natura ....poi ad uno ad uno sono scomparsi e ne sono rimasti solo due. Chissà perché !!!  Secondo mio marito alcuni animali  si comportano così ...A pensare che io scommettevo con mio marito che ne avrebbe partorito solo uno al massimo due.....invece nove!!! 

Mi è stato regalato anche questo gattino nero e a me piace tanto il gatto nero!!! Dal primo giorno che è arrivato a casa gli piaceva rifugiarsi sull'albero di limoni...scendeva solo per mangiare ...era troppo buffo!!! A me faceva comodo perché rifugiandosi sull'albero non andava via e lo tenevo sotto controllo ....
comunque anche ora che è cresciuto ha la predilezione per le altezze ...gli piace guardare il mondo dall'alto ...a me piacerebbe che cacciasse i topolini nel granaio delle galline ma.....

Un po' ovunque ci sono sempre i miei lavori passatempo, o scacciapensieri...
 le galline allo specchio ...così l' ho definito . Ho girato e ripetuto  il disegno per farlo più grande!!! Tutte immagini che trovo navigando nel web e salvo nel mio Pinterest e che poi cerco di riprodurre. Non so' neanche se la cosa sia permesso farla  .....
Ancora qualche cappellino..... Comunque piccole cose dove i risultati sono immediati: il cappellino si chiama turlututu_orange
adetralala.canalblog.com
 l'ho salvato  qui....ma a me è venuto così....
e piccole scarpette, queste le ho sferruzzate il giorno di capodanno ...quel giorno si dice che si debbono fare tutte le cose che ami fare e io scacciando la noia  ho sferruzzato per gioco ....
  • e un nuovo lavoro ...Un giorno Gloria  la bellissima nella sua  semplicità  di  "La Bella Compagnia " la nostra compagnia di teatro mi ha chiesto se sapevo fare fasce per capelli, ho risposto...posso provarci e attenendomi molto alla sua descrizione  ho ottenuto questa fascia che con mia grande soddisfazione la indossava il giorno di Natale ... e io pensavo che accontentare le quindicenni sarebbe stato difficile !!!....ovviamente ne ha subito preparata un'altra di colore nero e più larga ....anche questa molto gradita.... e secondo me anche più bella ....
A volte penso che i bambini che abitano in campagna e non solo, vedano il luccicore del Natale a metà  o per niente ...Neanche  ci si immagina quanto splendore ci sia nei grandi centri commerciali  comunque affollatissimi e ovunque  nelle piazze  delle città....
...però mi chiedo pure ...sarà un bene o un male!!! Intanto oggi è l'ultimo giorno anche delle lucine del giardino ...l'Epifania tutte le feste porta via ...ma io quasi quasi rimando di un po' di giorni ...nel buio dell'inverno mi fanno compagnia......

giovedì 15 dicembre 2016

Due sciarpe e la berretto-mania

Dopo i diversi scalda collo degli anni passati, quest'anno ho sferruzzato la classica sciarpa!!! 
Ho acquistato questo filato  a Parma, quando sono andata da mia figlia e ho pensato di fare una sciarpa con un punto traforato (ferri N° 4 ).  Ho avviato 57 maglie  e lo schema l'ho preso dal web digitando: " schemi per punti traforati ". All'inizio ho trovato difficoltà perché non mi ritrovavo nei 
vari giri,  tanto che quasi quasi ci volevo rinunciare,  ma poi li ho memorizzati abbastanza velocemente tanto che quelli che sembravano più complicati alla fine erano quelli che ricordavo meglio.... Però lo schema lo tenevo sempre nella sacca del lavoro per consultarlo nell'indecisione ...e ...2 maglie a dritto, 1 maglia accavallata ritorta, una gettata, e due assieme .....mi accompagnava come cantilena.!!!...E pensare che per tutto il lavoro, l'intestazione del punto "pizzo a punta " io l'ho letto sempre "punto pizzo".....
Finita la prima , ne ho approfittato per farne un 'altra con questa lana  - ahimè! - di colore nero.  che mia figlia aveva acquistato tanto tempo fa per fare non so che cosa....Diciamo che così ho ridotto di un po' le scorte ...ma continuo sempre a comprarne altra ....quasi quasi mi sembra davvero una mania!!!! 
Essendo questo filato un pochino più doppio,  l'ho sferruzzata sempre con lo stesso numero di maglie ma con i ferri del 4 e 1/2. Morbidissima e avvolgente,  le è piaciuta !!!
Questa  nera è andata a mia figlia , quella grigia ( ma in realtà e un tweed molto leggero ) è andata a Marzia la compagna di mio figlio ...che non ha voluto fare la modella.... 
Quest'anno  mi è scattata la berretto mania !!! E' andata così:  QUI Oriana dalla Svezia (nel sud del nord) nel suo affascinante (bello ciò che fotografa e brava lei) postava il suo bellissimo cappello con la descrizione chiara e concisa e questo già mi faceva apprezzare ...Noi però qui in Italia, a sud del centro, il cappello lo portiamo più come accessorio che non perché  necessita, in quanto le temperature sono miti e i cappelli e i berretti spesso giacciono nei cassetti o nelle scatole. Al primo freddo mia figlia da Parma mi telefonava dicendomi che lì fa tanto freddo e spesso c'è tanta nebbia  e mi diceva che c'era bisogno di cappelli ...Così ho subito rovistato tra le mie scorte di lana e.... poi non ho smesso più....    
Qui stesi ce ne sono sette ...sembra quasi che Biancaneve abbia steso al sole i berretti dei sette nani , ma in realtà ne ho sferruzzati il doppio 14 ...alcuni non ho fatto neanche in tempo a fotografarli , a qualcuno ho messo anche il pon pon...
Ho due ferri circolari con cavo 40cm: uno del n° 5 e1/2 e uno del n°5 ...Per guadagnare tempo, ma perché  talmente mi prendeva,  ce li avevo avviati tutti e due ...Ovviamente, per il n° 5 avviavo, con il filato consigliato per quel numero,  80 maglie e facevo qualche giro in più secondo il buonsenso...


Infine ecco Biancaneve con il suo 
e... quello del principe azzurro...
Quando volevo riposarmi con il lavoro con i ferri facevo guanti, il modello semplice che tanto mi piace e di cui ho parlato tanto QUI ...il modello è di Helga
Questi color melanzana, anche se nella  foto non si vede bene ma... è proprio un bel colore, li lascio per me 
Questi color  rosso melograno li ho regalati ad una mia amica che insieme ci ritroviamo per le prove di teatro .....  
Ancora non ho fatto nessuno addobbo a casa per la festa più attesa dell'anno, solo qualche lucina nel giardino che ogni anno diventano sempre meno perché ogni anno ci sono sempre fili che non funzionano, non si accendono!!!...Mi diceva una mia amica tedesca che loro gli addobbi li facevano la vigilia di Natale ed era tutto un'altra meraviglia....un Natale magico !!! Quest'anno anche io voglio fare così....Questa ghirlanda l'ho preparata per mio figlio che ogni anno per l'8 dicembre ci invita a casa sua a Roma. Non ho avuto tempo di andare nel bosco come di solito faccio e mi sono arrangiata con quello che ho trovato nel giardino di casa.... E pensare che un abete lo piantai proprio per ricavarne dei rami per addobbare il camino ....ormai e diventato grande !!!
Ritorniamo ai berretti!!!
Qualcuno l'ho sferruzzato nel modello da elfo che a me tanto piace.... e poi qualche bambino sempre ci sarà per farne dono ....
Dimenticavo: alcuni di questi berretti sono andati al mercatino della parrocchia. Anche quello del folletto di legno è fatto a mano ma non da me ...l'ho comprato al mercatino appunto della parrocchia.... 
e sulla sedia , vicino alla finestra  invasa dal sole e dalla luce  c'è sempre qualche cappello iniziato...
Intanto ho preso dimestichezza con il ferro circolare: il lavoro a maglia rasata scorre veloce ma per la riga a rovescio sul dritto ...ahimè!!!!

domenica 4 dicembre 2016

Vietri sul mare

Nonostante il giorno prima imperversasse un'ondata di maltempo quasi da sembrare il primo giorno del diluvio universale con pioggia, vento, fulmini da cielo e terra e tuoni durante  tutto il giorno e senza tregua,  nonostante   le previsioni indicassero che la perturbazione  si stava portando proprio da quelle parti....qualche sabato fa io e mio marito siamo partiti per Vietri.  Volevamo rimandare, ma poi abbiamo messo in pratica un nostro vecchio detto contadino che dice  che "il tempo si aspetta all'aia!!!".  E' stata una giornata bellissima!!! I colori erano bellissimi anche se il sole andava e tornava da dietro le nuvole 
Avevo tanto sentito parlare delle ceramiche di Vietri sul mare e da tempo  desideravo  visitare questo paese, a circa 200km da casa.  
C'ero già stata sulla costiera amalfitana ma non ero mai arrivata  fino a Vietri. 
 L'UNESCO ha dichiarato dal 1997 Vietri sul Mare (insieme agli altri paesi della costiera amalfitanaPatrimonio dell'umanità.
Si respirava aria campana nella piazzetta con il belvedere sul mare che quel giorno era a fasce di colore, quel giorno c'era   anche un  pescivendolo ambulante. Da lì iniziava il corso principale del paese con una fila di coloratissime botteghe di ceramiche, una a fianco all'altra.
Il cappuccino del bar di Vietri sul mare è il più buono in assoluto di quelli che ho bevuto in 63 anni di vita...un'affermazione a cuor leggero, come quella scritta sulla tazza!!! 
le facciate delle botteghe  piastrellate  raccontavano la vita di questo paese
Sono andata a Vietri per acquistare delle piastrelle per rivestire le pareti del camino e sono partita con una idea  ma sono tornata con un' altra....
e già.....

e già nel vedere tanta scelta sono andata in tilt....(ho fatto una "carrellata" di foto a tutto, troppe)
e  mi sono completamente  persa quando il proprietario ci ha portati nel laboratorio tra scaffali di mattonelle da infornare, sfornate,colori, pennelli, piatti da decorare e decorati.... e tutto quel fascino proprio di quest'arte....
Se non avessi avuto un'avversione per il colore nero che associo al lutto e ai ricordi di quando ero bambina  avrei optato per una scelta di questo genere...mi piaceva tanto questa parete" patch-work" bianca e nera realizzata in una bottega....che non ho potuto fotografare per intero perché era alle spalle del proprietario, anche se lui mi invitava a farlo ....mi imbarazzava!!!
 Mio figlio mi aveva inviato un WhatsApp dicendomi " mamma, poiché stai lì mi compreresti altri  sei coperti così riesco a completare il servizio che acquistai tempo fa ?...E vi consiglio poi per il pranzo di andare a Cetara, un comune vicino, famoso per le alici fritte e la pasta con la colatura di alice ...." 
I piatti li ho presi, anzi ne ho presi in abbondanza per tutti . Una cosa mi ha  stupito: mostrando la foto che mi aveva inviata mio figlio ad un rivenditore, costui mi ha indicato il negozio nel quale erano stati acquistati, in quanto, benché il genere e il tipo siano comuni, ciascun artigiano utilizza sfumature diverse di colore .....Cosa che a me sembravano tutti uguali!!!
tornando a casa mi sono goduta, poiché  non guidavo io per la strada tortuosa, una vista mozzafiato: da una parte il mare, dall'altra la macchia mediterranea e le famose  terrazze di limoni.
P.S. Il lavoro di rivestimento l'ho fatto e indovinate un po'.... le mattonelle non sono state sufficienti perché ancora una volta ho cambiato
idea e ...mi tocca ritornarci ...Quando sarà finito forse, gli dedicherò un post....