mercoledì 12 ottobre 2016

A casa....

Sono due domeniche di seguito che festeggiamo compleanni arretrati:  domenica scorsa quello di mio figlio, 39 anni; oggi quello di mia figlia, 35 anni. Mi sarebbe piaciuto andare a pranzo fuori, al ristorante ma loro  mi hanno fatto capire che preferivano rimanere a casa, un messaggio diceva "no!  A casa, io voglio stare a casa", ,  loro che non ci sono mai a casa !  Abbiamo approfittato di questa bella giornata per goderci ancora un po' di sole e il giardino che pian piano si colora di autunno.
Per l'occasione mi hanno regalato di nuovo una macchinetta fotografica e già, dico  " di nuovo" perché qualche mese fa me ne avevano regalata un'altra che nello stesso giorno sbadatamente mi è caduta rompendosi in modo irrimediabile...e così per provarla  ho fotografato un po' di colori che mi circondavano. 
Gli gnocchi di patate : il piatto che fa festa, il piatto che fa casa ...il piatto che sempre rievoca ricordi! 
Sono fortunata, ancora la domenica la famiglia si riunisce;  però penso ai  disagi dei figli per raggiungerci, alle code di ore per uscire e rientrare a Roma.  E' un piacere che vengono da noi ma un dispiacere sapere che ci dedicano parte del loro poco tempo libero che potrebbero impiegare diversamente. In questo ritrovarci della domenica, un volta  si parlava della possibilità di vendere il podere vecchio, la casa della mia infanzia, ma  indignata dissi che finché vivo io non la venderò mai per nessunissima  ragione... perché mi risuonano ancora le parole che disse mio padre quando divise ciò che aveva ...".la casa la lascio a Franca perché lei la mantiene!!!"Contemporaneamente, nel silenzio che si era creato,  quasi in coro i mie figli  risposero che anche  loro non avrebbero venduto mai questa casa dove abitiamo , la casa della loro infanzia... Io mi sentii una regina!!! Mi chiedo però chissà quanto potrà durare ancora  tutto questo....!!!
poi ho fatto un giretto in  giardino per fare  qualche scatto veloce  perché gli gnocchi in pentola, appena bollono... vengono sopra  e sono già cotti!!!
La terra dell'orto era bagnata, per la pioggia salutare di questi giorni, e mi sarei infangata!!! Perché con i colori dei cachi e dei melograni  sì che avrei fatte foto colorate!!!
...anche un riccio finto sbuca da un vaso, ultimo souvenir arrivato che mi ricorda le infinite esposizioni lungo le strade della Georgia. Me ne accaparrai diversi perché mi sembravano simpatici anche se complicati da riportare...!!!In più mi ricorda la battuta simpatica di qualcuno della comitiva, al mio crucciarmi  che non mi sarebbero bastati ...Serioso disse "beh li puoi sempre fare accoppiare!!!" Ma l'altra sera nel giardino  ce n'era uno vero....
... sono riuscita a fare anche qualche scatto veloce  ai miei lavori di maglia e ricamo, sparsi nei posti più luminosi della casa, certo questa è la stagione più bella per lavorare  la lana  
lavori semplici, riga dopo riga,  sempre uguali che  non mi costituiscono grandi problemi anzi assorbono i miei pensieri .... 
Quando le avrò finite forse  dedicherò loro un post
qualche ricamino(la rosa la devo disfare non mi piace come è venuta ) per un bimbo che nascerà !!! Penso e mi chiedo come faccio a rendere la notte perché il cielo è stellato....
e il gilet a righe blu e grige  per il piccolo Antonio, il nipotino di una mia amica . Un lavoro facile che ormai faccio anche ad occhi chiusi perché l'ho imparato a memoria, e l'ho preso Qui 
come i colori del mare in questi giorni, quelle rare volte che mi concedo pigramente qualche benefica camminata.
qualche fiore ....
e qualche gioco di luce  dei raggi del sole di autunno, che con l'aria tersa e con il loro riverbero chiaro  scuro, a volte alcuni punti sono così luminosi da  sembrare primavera!!!
Attaccarsi alle cose che si possiedono è niente, però a volte i ricordi, le emozioni della vita vissuta sono così forti che non le vorresti cancellare mai e vorresti tenerli, farli vivere  più a lungo possibile. ...

21 commenti:

  1. Come mi sei mancata Francarita !

    Ogni volta che passavo di qui e non trovavo nessuno in casa ti pensavo forte sperando non fossi triste.

    E oggi è proprio bello ritrovarti, con quegli gnocchi strepitosi e tua figlia così bella e piena di vita.

    Anche io spero che i miei figli "mantengano" questa casa, che oltre ad avere più di un secolo, racchiude tutta la storia della nostra giovane famiglia e spero anche che sia sempre un bel posto dove tornare per loro.

    Mi sa che te l'avevo già detto ma non posso non ribadire il mio infinito amore per i gilet. I miei familiari purtroppo non li portano, altrimenti ne avrei prodotti una serie; mi devo accontentare di salvare sul computer foto su foto, in previsione di un misterioso futuro.

    La tua casa e il tuo giardino sono sempre una meraviglia, e non posso fare a meno di notare che anche le tue bandierine tibetane ( come le mie ) non si sono consumate per nulla. (Se conosci la leggenda sai cosa intendo, se non la conosci te la racconto la prossima volta)

    Un abbraccio grande grande e tanti auguri ai tuoi figli e a te che sei una mamma straordinaria !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo niente delle bandierine tibetane, ora mi sono un po' documentata..però quanti significati !!! A me l'ha riportate Marco mio figlio da un viaggio in Nepal e Tibet e ne ha riportate tantissime che bastano per tutte le vite...a pensare che saranno dieci anni che l'ha riportate e secondo me alcune le avrò anche buttate e l'anno scorso ne ho appeso il primo filo.... e sta ancora lì, Oggi c'è un vento fortissimo....Io da te imparo tante cose!!! Un caro saluto!!!

      Elimina
  2. Ciao, fa sempre piacere ritrovarsi tutti insieme a festeggiare.Bellissime
    le foto del giardino,ma quanti lavori e che colori stupendi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Il pranzo della domenica,tutti insieme è senza dubbio il momento più bello della settimana ...
      Un saluto!!!

      Elimina
  3. Quante cose belle,complimenti!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...infinite grazie !!!Buona domenica!!!

      Elimina
  4. come capisco la tu gioia di avere i tuoi figli a casa.....
    qua è tornata Silvia, dopo quattro mesi che non la vedevo! resterà in Italia fino alla fine dell'anno, poi partirà ....
    E non so dirti la gioia di quando, sempre piu' raramente, me li ritrovo tutti e tre assieme con il DONO meraviglioso dato dalla presenza dei miei due cuccioli.
    e come capisco ed apprezzo il discorso che fai sulla tua casa! penso che mai potrei fare a meno della nostra casa nelle marche, là sulle mie colline....
    ...in quante cose ti sento simile e tanto vicina......puoi mica passarmi un po' della tua bravura a ricamare????
    un abbraccio
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...chissà quante belle cose sai fare tu !!?? La nonna , la mamma , mi piace tanto quell'andare e tornare nella casa dell'infanzia, questi tuoi figli e nipoti che vanno e vengono è tutto proprio un DONO. Silvia dove vive?? Leggo sempre e volentieri anche i tuoi commenti negli altri blog ...chissà che bel cappellino a punte stai preparando per il tuo nipotino!!! Dove è possibile seguirti!!! Grazie e Buona domenica!!!

      Elimina
  5. Ciao FrancaRita, lo credo che i tuoi ragazzi preferiscano restare a casa a godersi gli gnocchi fatti dalla mamma!!
    Bellissimi i colori del tuo giardino e i tuoi lavori...un caro saluto
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Carmen , la domenica il loro ritorno a casa è una festa !!! Buona Domenica!!!

      Elimina
  6. Ci credo che i tuoi figli vengano volentieri, fuori dal traffico, fuori dai rumori, con così tanti colori e profumi!!!! Ogni volta è come andare in vacanza!!!
    Un abbraccio
    MGrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...la domenica è il giorno più bello della settimana anche se per poche ore!!! il ritorno è sempre problematico ore e ore di code!!!Buona domenica!!!

      Elimina
  7. Non so cosa mi commuove di più : le persiane rosse , il cancello e l'uva, tua figlia, oppure la rosa , i ciclamini, gli gnocchi, le pentole o le mattonelle...Non lo so.
    Tienila tienila la tua casa, mi raccomando.
    Noi l'abbiamo venduta in fretta e per bisogno, da ragazzi inesperti, quando è morto mio padre e dopo cinquant'anni ancora torna nei miei sogni..
    La vita è così, ho avuto altri doni per fortuna.
    Ben tornata. mi mancavi.
    un abbraccio. maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie infinite per il tuo bel commento...e già la vita è così !!! La casa dell'infanzia si annida nell'anima e ogni tanto si sogna !!! Grazie e buona domenica!!!

      Elimina
  8. Casa dolce casa... quella che i tuoi figli vogliono ritrovare al termine di una settimana pesante! Che belle queste immagini, parlano proprio di casa.. dei colori del tuo giardino, del profumo dei piatti appetitosi che hai preparato per la tua bellissima figlia... dei tuoi lavori a maglia.. Ma vedo che c'è anche posto per qualche immagine del tuo bellissimo viaggio: che simpatici i ricci da giardino!! Io li capisco i tuoi figli.. quando sono da mia mamma e vedo la nostra vecchia casa, mi viene malinconia perché so che nessuno di noi ci potrà vivere un domani, ci sarebbe troppo da fare, ma mi dispiace per questo...

    Auguri ai tuoi figli, anche se in ritardo:)

    Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi mancava il tuo commento!!! Mi mancano anche i tuoi post , dove in modo armonioso mescoli fiori e ortaggi del tuo orto giardino !!! I miei figli (grazie per gli auguri) ) ormai sono nell'età di formare una loro propria famiglia e le loro camere da letto sono vuote raramente rimangono a dormire a casa e questo anche a me fa tanta malinconia ....Grazie ancora e buona domenica dalla mamma!!!

      Elimina
  9. Quanto amore quanta famiglia si respira dal tuo post...siete uniti e ogni occasione è buona per stare insieme!!auguroni a tua figlia!!Ma che belle foto la nuova macchina fotografica è una meraviglia...falle una bela custodia antiurti mi raccomando!!Quanti lavori in corso e che bontà sulla vostra tavola...un grosso bacione e buona settimana!!

    RispondiElimina
  10. quanta meraviglia e quanto tepore mi suscitano le tue foto, i tuoi momenti. Grazie per aver condiviso momenti familiari così belli e spontanei.
    A presto
    Lena

    RispondiElimina
  11. La macchinetta direi che funziona alla grande, ma è quello che sai cogliere che fa belle le tue foto. I ricordi e le emozioni abitano nel cuore e lì sono al sicuro...
    Un abbraccio Paola

    RispondiElimina
  12. Grandi scatti!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina